google.com, pub-7571681809283741, DIRECT, f08c47fec0942fa0

I semi per l’orto. Verificare la scadenza - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

I semi per l’orto. Verificare la scadenza

Antologia > Tutti gli argomenti > Semine
Negli ultimi anni i semi sono diventati molto costosi, quindi, nell'acquisto, bisogna verificare che siamno di buona qualità e freschezza. Ogni tanto capita che un amico ci regali una bustina di semi, dopo averla tenuta qualche anno in cantina senza utilizzarla. Dopo averla seminata pregustando la nascita di molte piantine per il nostro orto, ci accorgiamo che invece i semi non spuntano affatto
Seminare semi che non nascono avviene più frequentemente di quanto si creda; nella maggior parte dei casi attribuiamo l’insuccesso alla nostra incapacità. Diciamo subito che nella maggior parte dei casi non è così, perché i semi VOGLIONO germinare e nascere, e di solito lo fanno nonostante la nostra incapacità; a meno che li seminiamo a 50 cm di profondità, nel qual caso non ci sono proprio speranze.


I semi vanno trattati il meno possibile con le mani, per non inumidirli e poterli conservare per usi successivi.
Le cause di insuccesso nelle germinazioni sono altre, ma sostanzialmente derivano da un unico peccato originale: in un modo o nell’altro, i semi sono scaduti, cioè sono già morti ancora prima che li affidiamo alla terra.
C’è un mito che va sfatato, cioè che i semi siano immortali. Invece i semi hanno una durata di vita limitata a qualche anno, che si riduce ulteriormente se li conserviamo male, cioè all’umido o alla luce.
I semi vanno conservati in un luogo assolutamente asciutto, ben chiusi nella loro confezione originale o in un contenitore di vetro. Inoltre devono stare al buio. In condizioni diverse  luce e umidità mettono in moto il processo di germinazione che poi abortisce per mancanza di terra, acqua e nutrimento.

Al momento di acquistare una bustinas di semi, verificare sempre la scadenza
Quando si apre una bustina accade quasi sempre che i semi contenuti siano eccessivi al bisogno, cioè che ne avanzino molti. La cosa più sbagliata da fare nelle semine è tirar fuori tutti i semi, manipolarli con le mani umide o sporche di terra e poi rimettere quelli avanzati nella bustina che riponiamo chiudendola sommariamente. Quei semi non arriveranno mai vivi all’anno successivo, e comunque più della metà morirà.
Per prelevare i semi occorre aprire la bustina con le mani ben asciutte, e far cadere i semi senza toccarli in un piccolo recipiente come il coperchio di un barattolo. Prelevate solo i semi che ragionevolmente sembrano bastare, non di più. Dopo aver completato la semina non rimettete quelli avanzati nella bustina, semmai disponeteli in sovrappiù nel luogo di semina: alla nascita di farà un diradamento lasciando solo le piantine migliori.

I semi di bieta a coste durano un anno
Chiudete poi la bustina (eventualmente sia la bustina interna che quella esterna) sigillando bene con dello scotch, e mettetela in un barattolo di vetro. Conservatela poi al buio in un posto asciutto: in questo modo i semi dureranno alcuni anni.
Nella tabella qui sotto riporto la durata germinativa di alcuni semi, cioè per quanti anni potranno essere usati con la ragionevole certezza che almeno il 90% germinerà. Per completezza indico anche il numero di semi per grammo.


Occhio alla scadenza quando comprate i semi
Sapere che i semi di carote hanno una durata germinativa di 2-3 anni avrebbe poco senso se, comprandone una bustina, non sapessimo QUANDO  sono stati imbustati.
Per questo la legge prevede che la data di imbusta mento e quella di scadenza siano riportate sulle bustine. Purtroppo, e molto frequentemente, gli acquirenti non sanno che i semi scadono, e non verificano questo dettaglio. Peraltro spesso questi dati sono riportati in maniera non chiarissima, per esempio sono battuti a pressione invece di essere stampati. Così accade che su certi espositori si trovino bustine scadute da qualche anno. Nella figura sottostante riporto alcune indicazioni riprese da bustine normalmente reperibili. Il dato sull’imbustamento viene indicato come “chiusa nella campagna…” dove i due numeri rappresentano gli anni. Per noi che siamo all’inizio del 2012, la scritta migliore sarebbe “Chiusa nella campagna 2010-2011”


Alcuni esempi delle diciture presenti sulle bustine di semi
Buon orto a tutti !!!
Torna ai contenuti