google.com, pub-7571681809283741, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Ortaggi insoliti. La Zucca centenaria (Chayote) - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

Ortaggi insoliti. La Zucca centenaria (Chayote)

Antologia > Tutti gli argomenti > Zucche
 
Ortaggi insoliti. La Zucca centenaria (Chayote)
La zucca centenaria (Sechium edule) è una pianta della famiglia delle Cucurbitacee, detta anche, in Italia, Zucchetta spinosa, Patata spinosa, Melanzana spinosa, Lingua di lupo. In effetti è una pianta coltivata maggiormente in sud-america dove è conosciutissima con il nome di Cayote. Non è sempre spinosa, spesso è liscia. Di questa pianta si consumano i frutti come cetrioli, le foglie e perfino  le radici che, alla fine della primavera, si possono trattare come gli asparagi.
Il frutto ha forma ovoidale irregolare, o anche a pera, e può raggiungere 10-15 cm di lunghezza. Il colore va dal verde scuro, quando il frutto è acerbo, al giallognolo, quando è maturo.Del frutto si consuma tutta la parte esterna (sbucciata). All'interno si trova il seme. In effetti, anche la parte esterna fa parte del seme perché contiene le sostanze di accumulo a cui la pianta attingerà nei primi stadi della crescita. Di conseguenza la semina si fa mettendo in terra TUTTO il frutto non solo la parte ossea interna.


Zucchetta centenaria con il tipico rivestimento spinoso
Se volete conservare i semi per l'anno successivo, dovete conservare i frutti interi, tenendoli in un luogo fresco e asciutto.


Zucchetta centenaria senza le spine. Pe la semina dovete utilizzare la zucchetta intera, non solo la parte più dura interna al frutto.
La zucca centenaria può essere allevata come rampicante, accostata a dei sostegni o a una pergola. Il nome di "centenaria" non deriva dalla sua età, ma dal numero di frutti che produce. In Italia viene coltivata come pianta annuale, coem tutte le cucurbitacee.


I pampini della zucchetta spinosa, usati per arrampicarsi sui sostegni
La semina si può fare in primavera, quando non c'è più pericolo di gelate, quindi al sud in marzo-aprile e al nord in aprile-maggio. Come già detto, dovete interrare le zucchette intere provenienti da una coltivazione precedente, in modo da coprirle con 8-10 centimetri di terra e mettendole alla distanza minima di due metri una dall'altra, perché vegetano abbondantemente.
SUGGERIMENTO
Se non avete zucchette della vostra coltivazione precedente, potete acquistare le zucchette da seme, che però sono carissime. In alternativa seminate le zucchette che spesso si possono acquistare direttamente la supermercato e, pur non esendo selezionate, dovrebebro dare buoni risultati.


Frutti e foglie di zucchetta spinosa che formano una pergola ombreggiata (nei mesi estivi)
Se non avete una pergola su cui far arrampicare la pianta, potete coltivarla su una fila predisponendo una rete di plastica del tipo usato per fagioli o piselli. Sostenete la rete con paletti robusti e prevedete una altezza di due metri fuori terra. Se volete coltivare su più file, tenete una distanza di 1,5 metri tra una fila e l'altra.


Zucchetta spinosa
Le piante vanno innaffiate costantemente in modo da evitare l'alternarsi di periodi di siccità a periodi di eccessiva umidità, che comprometterebbero gravemente il raccolto. Seminate le zucchette in buche profonde circa 40 cm e riempite con sostanza organica, per esempio letame stagionato oppure compost misto a concime granulare per orto, o anche compost o terra da giardino (non acida) mista a stallatico pellettato (due pugni per un secchio). Non innaffiate assolutamente mai a pioggia, per evitare mu


I getti della zucchetta spinosa possono essere consumati come quelli della zucca lagenaria, detti "tenerumi" nell'Italia del sud
La raccolta si fa da agosto a ottobre, secondo la zona e il periodo di semina. Le zucchette mature virano la colorazione al verde chiaro, crema o giallo. Quando è matura la zucchetta si stacca facilmente da sola dal peduncolo. Raccogliete subito le zucchette a mano a mano che maturano, lasciandole sulla pianta finiscono per cadere in terra. Da ogni pianta è possibile raccogliere facilmente da 50 e fino a 100 frutti.


Le zucchette sono un ortaggio molto diffuso nell'America del sud, e particolarmente sono coltivate industrialmente nella Costa Rica
Potete conservare la zucchetta mantenendola alla temperatura di 10 gradi circa, per esempio in una cantina. Mettetele in una cassetta bassa, preferibilmente in un solo strato, e verificate frequentemente la presenza di frutti che manifestano segni di marcescenza, e vanno eliminati subito prima che contagino anche gli altri con le spore della loro muffa. Potete usare la zucchetta in cucina come una normale zucchina. Contiene vitamina C, ha effetti diuretici, previene l'ipertensione e facilita lo scioglimento dei calcoli renali


Zucchetta spinosa
Buon orto a tutti !!!
Torna ai contenuti