Ortaggi d’inverno. Coltivare la valeriana sul balcone
Valeriana
 Valeriana pronta alla raccolta
La Valeriana, detta anche Valerianella, Gallinella o Dolcetta, è un ortaggio che meriterebbe di essere conosciuto e coltivato di più, se non altro per il periodo in cui da il meglio di se, cioè l’inverno. Si tratta di una pianta ben resistente al freddo che può essere seminata fino a tutto novembre per essere raccolta fino a marzo
 
Condividi questo articolo sul tuo Social Network preferito
 
 

La valeriana è una pianta adattabile, che può germinare a 15 °C e richiede una temperatura media di 15-20 °C per crescere. Con queste caratteristiche, si presta benissimo ad essere coltivata specialmente in caso sui balconi, che in genere sonio abbastanza riparati dai freddi eccessivi. In caso di qualche nottata imprevista di gelo sarà sufficiente allargare sulla valeriana un telo di tessuto non tessuto.

La valeriana ha foglie tenere e carnose
La valeriana ha foglie tenere e carnose, disposte a rosetta BNella foto: Valeriana d'Olanda a seme grosso
 

Può essere seminata in febbraio-marzo direttamente in terra (non nelle aree soggette a gelate) per la raccolta che va da aprile a giugno. Nel periodo autunnale, invece, può essere seminata da agosto novembre per la raccolta da ottobre a marzo: dunque con le semine più tardive è in grado di superare l’inverno.

E’ originaria del bacino del Mediterraneo, dove viene coltivata almeno da 2.000 anni. Pare che Giovanni Battista, tra le erbe amare di cui si cibava, annoverasse anche la valeriana.

E’ una pianta erbacea annuale, con le radici ramificate e superficiali. Le foglie, che sono la parte commestibile della pianta, sono disposte a rosetta. Solitamente si raccolgono intere le piante più sviluppate, per lasciare più spazio alle altre.

Semi di valeriana
Semi di valeriana
 

Esistono diverse cultivar che si distinguono per lo più per la dimensione del seme (piccolo o grosso) e per la forma e colore delle foglie: rotonde o allungate, verdi chiare o verdi scure.

In un grammo ci possono essere dai 500 ai 1000 semi, secondo la varietà.

Non tollera le temperature troppo calde e la siccità prolungata. Se coltivata nelle giornate a fotoperiodo lungo (oltre 15 ore di luce) tende a prefiorire, diventando inutilizzabile sul piano alimentare.

La semina in un vaso rettangolare può essere fatta in file parallele
La semina in un vaso rettangolare può essere fatta in file parallele distanti 15 cm o a postarelle di 3-4 semi a 10 cm
 
 


L'orto sul balcone ABC

272 Pagine. Formato 17x24 cm. Illustrato
Euro 15,10.  Vedi prezzo scontato

 

Una guida validissima e completa per chi desidera iniziare la coltivazione di un orto sul balcone o sul terrazzo, anche in uno spazio piccolissimo. Il libro contiene anche diversi progetti di orti da 2 a 40 metri quadrati, completi di piantina e piano produttivo. Naturalmente, oltre alle informazioni necessarie all'impianto dell'orto, il libro contiene anche le SCHEDE DI COLTIVAZIONE per tutti gli ortaggi coltivabili sui balconi.

SCONTI E OMAGGI

PER SAPERNE DI PIU'

Disponibile anche in formato E-book Acquista e leggi subito senza tempi e spese di spedizione. Compra su Lulu 

 

 

Il terreno preferito è quello leggermente acido, con pH 5.5-7; comunque la pianta è adattabile anche dal punto di vista della luce, infatti riesce bene anche nelle posizioni a mezzo sole.

La semina in campo si fa in file distanti 20-30 cm in linea continua. In vaso si può seminare più stretta,  interrando postarelle di 3-4 semi alla distanza di 8-10 cm l’uno dall’altro; quando le piantine sono alte almeno 5 cm si dirada lasciando per ogni postarella solo la pianta migliore.

Volendo, si può anche seminare a spaglio piuttosto largo (2 cm tra i semi) e poi raccogliere le piantine più grandi a mano a mano che si sviluppano, lasciando così più spazio a quelle che restano nel terreno.

Semina di valeriana in una grande ciotola tonda
Semina di valeriana in una grande ciotola tonda. Il seme si interra a 0,5 cm
 

La valeriana ha esigenze nutritive modeste, si può interrare nel vaso un cucchiaio di  stallatico pellettato prima della semina. Se la crescita stenta o la pianta presenta una colorazione sbiadita intervenite con un pizzico ci concime azotato, come per esempio l’urea, sparso in superficie sul vaso, e innaffiate subito per accelerare l’assorbimento.

Valeriana Verde a cuore pieno
Valeriana Verde a cuore pieno
 
 
 

Circa le irrigazioni, è importante tenere il terreno sempre umido ma non bagnato. Per raccogliere le prime piantine sono necessari da 60 a 90 giorni dalla semina. Le foglie della valeriana sono tenere e carnose, ed hanno un sapore dolce e amaro nello stesso tempo. Vengono consumate crude, anche da sole, ma generalmente miste ad altre insalate. Hanno scarso valore energetico ma sono ricche di vitamine.
La valeriana è difficilmente conservabile, una volta raccolta si mantiene per poco tempo in frigorifero ma perde presto la sua freschezza.

Valeriana d'Olanda
 
 
 
Questo articolo ti è stato utile? Clicca su  "Mi Piace"
 
 
NEW!!
Tutto il mondo dell'orto a portata di clickInstalla la Toolbar di Coltivare l'orto per avere tutto il mondo dell'orto a disposizione. Siti, Facebook, Blog, Google+. Tutte lenotizie in tempo reale da Google notizie e Liquida Notizie. I migliori siti, i migliori negozi.
Peperoncino Bishop CrownRaccogli subito i frutti maturi
sull'albero di
Coltivare l'orto!

Get our toolbar!
Installa adesso la tua Toolbar!

Perché installare la Toolbar di Coltivare l'orto? Per saperne di più
 
 
 
Trovi interessante questo sito? 
Ogni pochi giorni vengono pubblicate novità, schede tecniche, esempi di coltivazione, prodotti, notizie utili al tuo hobby. Se vuoi essere informato GRATUITAMENTE  sulle novità di questo sito e degli altri blog del network, ISCRIVITI SUBITO. Potrai cancellarti quando vorrai.
HomeTutti gli articoli          
 

 
Edirama software
 
 
 
BUON ORTO A TUTTI!!!