Tutte le semine nella luna CRESCENTE di novembre 2013 (dal 3 al 16)









 Home 
Tutti gli articoli

Gli ortaggi che possono essere seminati in novembre non sono molti, tra questi spiccano le fave ed i piselli che si possono seminare anche all’aperto, se non vivete in zone estremamente fredde (in questo caso, rimandate le semine alla primavera).

 

Condividi questo articolo sul tuo Social Network preferito
 
 

Nelle zone a clima più mite è ancora possibile seminare o trapiantare gli ortaggi elencati nella tabella qui sotto. Nella maggior parte dei casi è preferibile coltivare in ambiente protetto, come una serra, o comunque predisporre delle protezioni del tipo dei tunnel plastici. Nelle zone situate lungo le coste, e nelle isole, così come in qualche località della val Padana, è possibile coltivare anche all’aperto ma bisogna munirsi di teli in tessuto non tessuto, da stendere eventualmente sulle coltivazioni quando le temperature notturne promettono di scendere sotto lo zero.

Le fave sono un ortaggio invernale
In primavera, quando le piante sono alte tra 120 e 150 cm, è consigliabile cimarle per evitare le invasioni di afidi che attaccano particolarmente le come tenere

Ecco la tabella delle semine:

Tabella delle semine nel mese di NOVEMBRE 2013
in LUNA CRESCENTE  dal 4  al  16
 

Ortaggio

Temperature

Operazioni

 

Minima di germina zione C°

Media di crescita

Operazione
(S= Semina  T= Trapianto)

Carciofo

30

15-20

T

Carota

25.30

15-20

T

Cavolo broccolo

30

15-20

T

Cavolfiore

30

15-20

T

Cicoria da taglio

20-25

15-20

S

Fave

25-30

15-20

S

Piselli

5

inferiore a 15

S

Prezzemolo

15-20

15-20

ST

Rucola

15

15-20

ST

 
Piantine di fava
Le fave possono essere precoltivate in contenitori alveolari, per venire trapiantate o per servire da rimpiazzo sulle fallanze delle semine dirette in terra
 
 
 

Maggiori informazioni sull’uso del tessuto non tessuto nelle protezioni delle colture  invernali le potete trovare  su questo  articolo precedente:

Conoscere e usare il Tessuto non tessuto

 

Altre informazioni sulla semina di verdure invernali le potete trovare in questo articolo:

Ma chi dice che d’inverno non si coltiva niente?

 

Per i piselli, potete consultare questo articolo:

Coltivare i piselli con il metodo del trapianto

 
Semina delle fave
Nella figura le fave sono vengono seminate in vaso, in consociazione con delle piante di lattuga invernale.
 

Il cavolo broccolo e il cavolfiore, contrariamente agli altri cavoli, si seminano in luna crescente ma oramai cominciano ad essere fuori tempo, sicché si consiglia solo il trapianto di piantine seminate in precedenza, reperibili presso i garden center o le bancarelle dei mercatini.

Altre verdure di questo periodo si seminano preferibilmente in luna calante, come potete vedere nell’articolo:

Novembre 2013. Calendario delle semine nell’orto, anche secondo le fasi lunari

 
Raccolto di fave
Le fave seminate in autunno sono pronte al primo raccolto a fine marzo - inizio aprile, quelle seminate in primavera almeno un mese più tardi
 
 
 

Le fave

La fava (Vicia faba) è originaria della Persia, ed è coltivata fin da tempi remoti.

E’ una pianta erbacea, annuale, coltivata per l’ottenimento dei semi.

Le varietà di fava si distinguono in base alle seguenti caratteristiche:

Caratteristiche delle cultivar di fava

Lunghezza del baccello

Corto, lungo

Utilizzazione del prodotto

Fresco, secco

Colorazione del seme

Da verdognolo a violaceo

Ciclo vegetativo

Precoce, tardivo

Taglia della pianta

Bassa, alta

Portamento del baccello sullo stelo

Pendulo, eretto

 

Fava di Aguadulce Supersimonia
Una delle varietà di fava più diffusa nei cataloghi, la varietà di Aguadulce migliorata Supersimonia
 
 
 

Altre caratteristiche delle fave le riassumo nello specchietto sottostante

 

Coltivazione delle fave.

Numero di semi per grammo

2-8

Durata germinativa dei semi

4 anni

Sesto di impianto

Su file distanti 50-60 cm, in fila continua

Profondità di semina

2-3 cm

Tempo di emersione

10-12 giorni

Terreno preferito

Medio impasto, tendenzialmente argilloso, pH 5,5 – 6,5

Temperatura ottimale per la crescita

Da 18 a -5 °C (saltuario)

Concimazione

Letame maturo e sostanza organica da interrare prima della semina

Irrigazione

Solo in caso di prolungata siccità

Raccolta

Scalare, da aprile a maggio,

Cure colturali

Tutoraggio atto a sostenere le piante in caso di vento. In primavera eliminate le punte a 120 cm circa da terra, per evitare gli attacchi di afidi e favorire l’ingrossamento dei baccelli sottostanti.

 

 
Fava Precoce a grano Violetto 
Fava Precoce a grano Violetto  
 
 
 
Questo articolo ti è stato utile? Clicca su  "Mi Piace"
 
 
 

Vuoi vedere la raccolta di tutti i migliori articoli pubblicati da Coltivare l'orto?La trovi qui

 
BUON ORTO A TUTTI!!!
 
 
Questo sito potrebbe contenere molte altre informazioni sui tuoi argomenti preferiti.
Per saperne di più fai una ricerca nel sito.
CERCA  NEL SITO
 
Trovi interessante questo sito? 
Ogni pochi giorni vengono pubblicate novità, schede tecniche, esempi di coltivazione, prodotti, notizie utili al tuo hobby. Se vuoi essere informato GRATUITAMENTE  sulle novità di questo sito e degli altri blog del network, ISCRIVITI SUBITO. Potrai cancellarti quando vorrai.
 
 
HomeTutti gli articoli